di Alberto Prunetti

candelina_thumbnail.jpgL’affare s’ingrossa. Avevamo già segnalato su Carmilla (qui) l’uscita della prima raccolta delle storie del tremendo Don Zauker, il prete psicopatico, manesco, arrogante e ossessionato dal sesso che ogni mese devasta con le sue gesta le pagine de Il Vernacoliere, leggendario giornale satirico livornese.
Da allora Don Zauker, un mix tra Clint Eastwood e il gangster Torpedo partorito da Emiliano Pagani e Daniele Caluri, ha continuato a far parlare di sé, dentro e fuori le cornici dei fumetti.

Cominciamo dalla carta stampata.
Innanzitutto è uscito Secondo avvento, la nuova raccolta: le storie più recenti, dove il vecchio porco in tonaca nera e tatuaggi continua a far tremare a suon di bestemmie le colonne di San Coso… scusate, Pietro. Oltralpe i francesi, notoriamente inclini al libertinaggio, non si sono fatti bastare la traduzione del primo volume e già progettano di pubblicare anche la seconda uscita, i dissoluti.

E le brutte notizie per Beppe-16 non finiscono qui.

Veniamo al web.
Il blog www.donzauker.it sta raccogliendo un pubblico di discepoli, gli zauker-boys, ansiosi di acquistare le ultime reliquie create dalla coppia Pagani-Caluri: dalla Madonna del ketchup, che lancia lacrime rosse sugli hamburger, al politicamente corretto pendolo-col-duce-appeso-a-piazzale-loreto, un bel bijoux che a San Valentino ha spopolato, fino ai fotomontaggi di padre Pio siliconato e alle splendide magliette piene di volgarità che fanno la gioia di tutti (a parte la mi’ mamma perché stingono di brutto). Il sito brilla anche per la splendida rubrica “Tutto il papa minuto per minuto”, che vi permetterà di curiosare nei dettagli più intimi del Sommo Pontefice.

Poi il cabaret.
Non contenti di guadagnarsi la dannazione eterna in serie B, Pagani e Caluri hanno anche cominciato a portare a giro per i locali più malfamati dell’Etruria uno spettacolo di cabaret, il Don Zauker Talk Show, ispirato al concetto di “I testimoni dello spirito” (dove per “spirito” si intende quello che bevono loro quando scendono dal palco e provano a falcarvi la fidanzata). Lo show è un esilarante mix di cortometraggi e moccoli che ha portato il povero Bagnasco a lamentarsi: sembra infatti che Papa-Razzo-16 sia un po’ amareggiato per le tante affermazioni ingiuste di Pagani e Caluri, affermazioni che a detta di certi esperti di diritto canonico configurerebbero il reato di apologia di antifascismo, o qualcosa del genere.

Infine la realtà.
Don Zauker si è materializzato nei panni del vescovo Williamson in una tremenda epifania che ha lasciato qualche segno al giornalista che ha provato a intervistarlo all’aeroporto di Ezeiza, in Argentina. Nel frattempo, un gruppo di Zauker-boys, con la maglietta ufficiale (nera coi bottoni bianchi e la croce, che purtroppo è già esaurita e quindi l’ho presa nello sgomberaminestre) sono apparsi per miracolo a San Pietro, in un’apoteosi di rutti e sfiatate di Stravecchio, incuriosendo i gentili e lasciando perplessi i dipendenti della più tremenda setta che governa il pianeta.

Tra questi doveva esserci la signora che nel blog di Don Zauker ha lasciato questo commento:
“Dire schifo è ancora troppo poco, secondo me è villipendio (sic) e non capisco come possa essere stata permessa la pubblicazione.
Ho letto la biografia dell’autore e dell’illustratore, sono due atei e uno di loro ha rinnegato tutti i sacramenti ricevuti.
Sono pure volgari perchè (sic) anche nei vari blog e interviste usano un linguaggio scurrile e se ne fregano di tutto e di tutti, non solo della religione.
Che dire, per queste persone provo una gran pena, perchè (sic) vivono lontanissime da Dio e nell’aldilà vi è l’eternità….”

Intanto però nell’aldiqua Pagani e Caluri hanno vinto il prestigioso Premio Micheluzzi per la migliore serie umoristica con Don Zauker, il Caluri ha disegnato un Martin Mystere e adesso si sta cimentando con Dylan Dog, quelli di Mucchio Selvaggio hanno offerto a questi due atei sbattezzati una rubrica, le magliette di Don Zauker stingono ma vanno a ruba….e alla fine del Don Zauker Talk Show Pagani e Caluri si ritrovano circondati di tope…. Altro che dannazione eterna…voi vede’ che Coso, Quellolassù, non c’è, o se c’è, si fa di molto i cazzi sua?

[Suggeriamo a fine post, per l’edificazione dello spirito, la contemplazione di questo filmato] A.P.

Share