di Luisa Catanese

galaquater.jpg

Sole straniero
gelida luce azzurra
fanti nel fango.

*

Vaga falena
vischio di luce viola
grata divampa.

*

Goccia che batte
porta di stanza oscura
morso nel sonno.

*

Brillano denti
al chiaro della luna
sangue zampilla.

*

Sangue del cielo
sibilante criniera
furia di serpi.

*

Acqua reclusa
cloaca di rimorsi
sgorgano ratti.

*

Motore spento
sarcofago si schiude
salma si desta.

*

Battito d’ali
bruco muta in farfalla
desta Godzilla.

*

Divo Galactus
divora il mio pianeta:
è avvelenato.

*

Dischi volanti
fulmini globulari
balle spaziali.

*

Mondi lontani
vari umanoidi vaghi
mai vi vedremo.

*

Arco sumero
alfabeto fenicio
numero indiano.

*

Sui terrapieni
papaveri d’aprile
guerrieri alieni.

*

Sul filo d’erba
abissi di rugiada
nuotano alieni.

*

Divampa il vento
nelle fronde dei pioppi
vive il defunto.

*

Il tuo carbonio
migra fra genti e mari
caro Gregorio.

Share