di Gianluca Giardino

anonymous.jpgLa notizia echeggia prima sulla rete, rimbalzando sui siti di aggregazione di notizie come Digg e Reddit; poi arriva addirittura sulla stampa tradizionale americana.
Anonymous ha dichiarato guerra a Scientology, potente religione fondata da L. Ron Hubbard negli anni 50. La ragione sono i frequenti attacchi che la dirigenza della chiesa ha compiuto negli anni contro Internet, nel tentativo di zittire qualsiasi voce di dissenso. L’ultimo tentativo in particolare, ha fatto arrabbiare Anonymous. Un video promozionale del culto è infatti finito su YouTube: mostra un Tom Cruise che discute la sua fede con occhi spiritati. Decisamente inquietante e di certo non diretto ai non-fedeli. La chiesa di Hubbard ha reagito malissimo, obbligando YouTube a rimuovere il video (che comunque è ancora disponibile sul blog americano Gawker) Ma chi è Anonymous?

Online si descrive così : ”Anonymous è legione. Anonymous non perdona. Anonymous non dimentica”. Anonymous (anche detto anon) è un esercito/comunità online che non ha leader di riferimento, un singolo sito o forum come quartier generale (ne popola molti, spesso in dissenso con gli amministratori) e soprattutto non ha scrupoli. I suoi membri lanciano Denial of Service, si impossessano di pagine MySpace sottraendole ai legittimi proprietari e fanno molto altro ancora.
Il principale scopo di Anonymous è scatenare il lulz (una storpiatura dell’acronimo internettiano LOL – laughing out loud); ovvero il loro principale scopo è ridere a crepapelle, preferibilmente alle spese di terzi. E, a giudicare dai bersagli scelti, non fanno molta differenza tra buoni e cattivi, avendo colpito razzisti bianchi così come ignari ragazzini presenti su MySpace. Volendo li si potrebbe descrivere come una versione malvagia di Luther Blisset.
La forza di Anonymous è di certo il numero e una struttura completamente decentralizzata che ne amplifica la forza dirompente, alimentando inoltre le leggende sul suo conto, che infine arrivano persino sui media mainstream. Accade il 26 luglio 2007: un canale tv affiliato di Fox News, Fox11, pubblica un servizio su anon. Li definisce tra le altre cose Hackers on Steroids (sic) e attribuisce loroaddirittura attacchi terroristici a base di furgoni esplosivi. Anonymous risponde, ridicolizzando il presunto infiltrato fonte del servizio e ribadendo la sua distanza dalle categorie interpretative in cui cercano di incasellarlo.
Le persone dietro ad Anonymous hanno tra le altre cose smascherato un pedofilo canadese e sventato una possibile sparatoria in una scuola americana, ma senza mai dare l’impressione che lo facessero per un codice di principio o sulla base di valori condivisi. Il lulz è l’unica cosa che li guida nelle loro battaglie.
La guerra è appena iniziata e l’esercito senza volto prepara le prime iniziative sul suo wiki (completamente anonimo, ovviamente). Ma arrivano già le prime bordate: sono già comparsi sui principali siti di Torrent i testi di studio la cui segretezza la Chiesa ha sempre difeso strenuamente.
Difficile dire come finirà, visto che gli agguerriti avvocati di Scientology sono famosi almeno quanto le loro strane credenze. Quello che è certo è che succederà un bel casino e che ci saranno molti lulz.

Pubblichiamo di seguito la traduzione della dichiarazione di guerra, disponibile anche in formato video qui.

“Salve Scientology. Siamo Anonymous.
Negli anni vi abbiamo osservato. Le vostre campagne di disinformazione, soppressione del dissenso, la vostra natura riottosa, tutte queste cose hanno catturato la nostra attenzione. Con la diffusione del vostro ultimo video di propaganda nei media mainstream, l’estensione della vostra maligna influenza su quelli che si affidano a voi, che vi chiamano leader, ci è diventata chiara. Anonymous ha quindi deciso che la vostra organizzazione deve essere distrutta.
Per il bene dei vostri seguaci, per il bene dell’umanità – e anche per ridere – vi cacceremo da internet e smantelleremo la Chiesa di Scientology nella sua forma attuale. Vi riconosciamo come un avversario pericoloso e siamo pronti per una lunga battaglia. Voi non prevarrete per sempre contro le masse arrabbiate del popolo. I vostri metodi, l’ipocrisia e l’ingenuità della vostra organizzazione ne hanno decretato la fine.
Non potete nascondervi, siamo ovunque.
Non possiamo morire, siamo immortali. Diventiamo sempre di più ogni giorno che passa – e solo grazie alla forza delle nostre idee, spesso malvage e ostili. Se volete un altro nome per il vostro avversario ci chiamano Legione, poiché siamo molti.
E nonostante tutto quello che siamo, non siamo mostruosi quanto voi; e nonostate questo i nostri metodi sono speculari ai vostri. Senza dubbio userete le azioni di anon come un esempio della persecuzione che avete per tanti anni annunciato ai vostri seguaci; questo è accettabile. Anzi, vi incoraggiamo a farlo. Siamo le vostre persone soppressive (1).
Gradualmente, unendo il nostro pulsare a quello della vostra ‘Chiesa’ la soppressione dei vostri seguaci diventerà sempre più difficile. I credenti si sveglieranno e si accorgeranno che la salvezza non ha prezzo. Sapranno che lo stress, la frustrazione che sentono, non è qualcosa di attribuibile ad Anonymous.
Si renderanno conto che proviene da una fonte molto più vicina a ognuno di loro. Si, siamo Persone Soppressive. Ma tutta la soppressione che riusciamo a
d ottenere è eclissata da quella dell’RTC (2).
La conoscenza è libera.
Siamo Anonymous.
Siamo Legione.
Noi non perdoniamo.
Noi non dimentichiamo.
Stiamo arrivando.”

(1) Persona Soppressiva è il termine che per i fedeli di Scientology indica i nemici della chiesa, spesso usato per gli ex-membri. Un buon fedele deve ‘disconnettere’ le persone soppressive, ovvero tagliare completamente i contatti con queste ultime (siano essi parenti, amici o anche solo semplici sconosciuti).
(2) Il Religious Technology Center è il braccio della chiesa che ne controlla le proprietà intellettuali, organizzandone in pratica le contromisure legali.

Share