AntonioNucci.jpg
Dopo la satira politica di Imperium, dopo la fantascienza di Guerra al sistema (molto penalizzato da carenze redazionali, ma che ha avuto un suo pubblico anche in piena estate), Carmilla On Line continua a proporre romanzi a puntate. Ciò, a nostro parere, consente ad autori sconosciuti o poco noti di presentarsi a un pubblico di gran lunga più vasto di quello che assicurerebbe un piccolo editore. E’ infatti bene ricordare che i contatti settimanali, con IP diverso, di questa testata superano largamente quelli di un quotidiano di medie dimensioni.
Poi, ovviamente, non è detto che leggano tutti quanti e per intero i testi proposti. Sta di fatto che, se lo facesse anche solo il 5% degli utenti, il giovane scrittore avrebbe una platea degna dei maggiori bestsellers venduti in libreria (in media, finisce in testa alle classifiche chi riesce a vendere tra le 4000 e le 5000 copie in una settimana; cifra che fa sorridere noi e siti o blog letterari più illustri del nostro).

Veniamo a Playmaker. Si tratta di un thriller dai risvolti soprannaturali piuttosto diverso da quelli in circolazione, e a mio parere molto originale. Lo ha scritto Antonio Nucci, un grafico e arredatore bolognese che, a tempo perso, suona nel gruppo punk del Rude Pravo.
Playmaker era in origine un racconto, che Nucci aveva inserito in un’antologia stampata a sue spese. Mi fu proposta dal gestore di un negozio di libri usati presso casa mia. Fui colpito da quel racconto, e fui io che proposi a Nucci di trasformarlo in romanzo. Ne rimase sedotta anche Daniela Bandini, le cui recensioni su Carmilla, ahimé troppo rare, hanno il potere di fare vendere a un libro parecchie centinaia di copie in più.
Playmaker sarà pubblicato in dieci puntate. La prima apparirà tra pochi giorni. (V.E.)

Share