polizia.jpgEra già successo l’altro giorno a Roma e Viterbo. Sta succedendo in queste ore a Milano. Ecco il lancio di agenzia delle 22.59: “Inchieste Br-Pcc, scattate numerose perquisizioni – Numerose perquisizioni – disposte dal pm Stefano D’Ambruoso – sono state compiute nelle ultime ore dai carabinieri di Milano in ambienti di presunti fiancheggiatori o sostenitori dell’eversione di sinistra, in particolare di persone indiziate di essere vicine alle nuove Br-Pcc. Le perquisizioni sarebbero state in tutto poco meno di una trentina, la maggior parte delle quali a Milano e nel milanese. L’ipotesi di reato è quella di associazione sovversiva. Uno degli episodi di riferimento di questo troncone di indagine sarebbe, comunque, quello dell’attentato alla Cisl di Milano, che risale al 6 luglio 2000, quando vennero rinvenuti due ordigni incendiari nascosti in fioriere al piano terra della sede di via Tadino. L’attentato fu rivendicato da un Nucleo Proletario Rivoluzionario, con un documento dettagliato, corredato di stella a cinque punte, in cui si faceva riferimento fra l’altro all’omicidio D’Antona”. Vi terremo aggiornati.

Share