spf.gifFestival Internazionale della Fantascienza di Trieste
25 — 30 novembre 2003

scienceplusfiction è il Festival Internazionale della Fantascienza di Trieste, manifestazione multidisciplinare dedicata all’esplorazione dei mondi del fantastico, dei linguaggi sperimentali e delle nuove tecnologie nelle produzioni di cinema, televisione, arti visive e dello spettacolo [qui il sito ufficiale]. La kermesse — organizzata dal Centro Ricerche La Cappella Underground – giunge al quarto anno di indagini nella galassia del fantastico, dopo aver raccolto il testimone del leggendario “Festival Internazionale del Film di Fantascienza” di Trieste, di cui si celebrano nel 2003 i quarant’anni dalla prima edizione. scienceplusfiction_03 sbarca nuovamente a Trieste con la sua maratona di anteprime, sezioni speciali, incontri e riscoperte nel mondo del fantastico dal 25 al 30 novembre 2003. Il festival da quest’anno cambia sede e sarà ospitato nelle sale del multiplex Cinecity di Trieste.

scienceplusfiction – Festival Internazionale della Fantascienza di Trieste – è realizzato e promosso da La Cappella Underground con la collaborazione e il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Comune e della Provincia di Trieste, della Fondazione CRTrieste, della Camera di Commercio di Trieste, dell’Azienda di Informazione e Accoglienza Turistica e dell’Università degli Studi di Trieste.

Nel diario di bordo, fra anticipazioni e novità del programma di scienceplusfiction_03, troviamo non pochi allarmi di imminenti invasioni a cominciare dai più extra-europei d’Europa. La Cappella Underground, con la preziosa guida di Lorenzo Codelli, perlustrerà con una ricca sezione speciale il mondo dei Brit-Invaders!, la nuova generazione di cineasti britannici dediti a contaminazioni ed esperimenti, guerre tra passato e futuro, incroci tra pellicole e pixel digitali. Una ricognizione a cuore aperto su un numero ormai rilevante di testi filmici del fantastico provenienti da l’Oltremanica a cavallo del nuovo secolo.

Anche quest’anno l’Urania d’Argento, premio istituito in collaborazione con la rivista Mondatori Urania curata da Giuseppe Lippi, verrà consegnato al maestro del cinema fantastico italiano: Dario Argento. Al regista di “L’uccello dalle piume di cristallo”, “Profondo Rosso” e altri capolavori dell’horror made in Italy verrà anche richiesto di scegliere una manciata di titoli per gettare luce sul suo cinema e sulle sue passioni, magari nascoste o proibite.

La sezione Asteroids renderà, invece, omaggio ai quarant’anni dalla prima edizione del Festival Internazionale della Fantascienza di Trieste con una selezione dei film premiati con l’Asteroide d’Oro, dei cult proiettati nelle notti al Castello di S. Giusto e di quei film fortemente voluti ma mai giunti sugli schermi del Festival: grandi nomi del cinema affiancheranno oscuri registi, tutti creatori di sogni indelebili.

Cose da un altro mondo riporterà sugli schermi alcuni dei film archetipici della fantascienza hollywoodiana degli anni ’50. La rassegna, organizzata da Lab80 Film – FIC – Bergamo Film Meeting, verrà presentata in anteprima italiana.

Ampio spazio verrà dato ad un imprevedibile sguardo al futuro con anteprime cinematografiche, materiali, cortometraggi, serie televisive e visioni digitali. In questa sede verrà presentato il progetto Evangelisti R.A.C.H.E. del regista palermitano Mariano Equizzi, coprodotto da La Cappella Underground. Tratto dal ciclo di romanzi di Eymerich di Valerio Evangelisti, ospite confermato di scienceplusfiction_03, il soggetto dell’intrigo internazionale bio-terroristico, noto sotto la sigla R.A.C.H.E., si è trasformato nella struttura portante di un’avveniristica opera di docu-fiction, ideata e girata come un delirante combat film del futuro.

Ma scienceplusfiction_03 non è solo cinema. Ritorna quest’anno a produrre uno spettacolo teatrale col drammaturgo Giovanni Boni, dopo il memorabile esperimento di “Zona 17” di Tarkovskji negli spazi chiusi del Porto Vecchio. Il soggetto di Tanatos è liberamente tratto dal claustrofobico racconto di Franz Kafka “La tana” e proporrà una scenografia – installazione che comparirà a sorpresa uno spazio della città.

scienceplusfiction_03 sarà infine luogo privilegiato anche per discutere di cinema, letteratura, fumetti, musica legati al mondo della fantascienza e del fantastico in senso lato, attraverso incontri, tavole rotonde e convegni con i massimi esperti ed appassionati del settore.

_______________________________________________________________

scienceplusfiction_03

La Cappella Underground

Via Economo 12/9 — 34123 — Trieste — Italy

Tel. +39 040 3220551 Fax +39 040 3225220

Share