(Traduzione di Chiara Paganini)

Tonyharrison.jpg

Agli inizi di aprile il ministro della Difesa inglese Hoon dichiarò, nel corso del programma radiofonico Today, che un giorno le madri irachene lo avrebbero ringraziato per avere usato in Iraq le cluster bombs, le bombe a grappolo. Il 9 aprile il poeta Tony Harrison pubblicò in risposta, sul quotidiano The Guardian, questi versi:

Ssshhh! Ssshhh! anche se ora una granata ti farà urlare

e le deformità in futuro ti potranno marcare come uno scherzo della natura,

vedrai, un giorno, l’invalidità è una benedizione e un dono

mandato in bombe cerca-bambini dal benefattore Hoon.

Share