Mi sveglio, apro gli occhi e subito ci penso: mi hanno diagnosticato un tumore maligno. Poi subito l’altro pensiero, al mio fianco c’è la ragazza che ho conosciuto al pub.

Dorme, siamo a casa sua. Abbiamo fatto l’amore senza preservativo, non l’avevo e poi chissenefrega. Lei non è stata un granché ma ho comunque voglia di fumare. Mi giro e apro il comodino: dentro c’è una pistola con il silenziatore. Addirittura! La prendo in mano e vedo che sotto c’è un foglio. Lo prendo, lo leggo. C’è il nome della ragazza, segue: TEST HIV POSITIVO. Positivo, positivo.
‘Ehi!’ realizzo e mi giro verso di lei, le tocco la spalla. Il suo corpo si gira verso di me, allora noto il buco rossastro alla tempia. ‘ma che ca…’
Bussano alla porta.
– Aprite, POLIZIA!
Polizia?
Mentre sfondano la porta penso: meno male che è un racconto breve…

Share