PrecarieMenti.jpgE’ on line PrecarieMenti, il blog dei lavoratori intellettuali sottosalariati e senza tutele. A fronte dell’immenso tsunami che il mondo del lavoro nella sua totalità sta per subire (e già sta in parte subendo), sarebbe ozioso e indegno non considerare la classe lavoratrice in àmbito cognitivo come una tra le altre. Le condizioni di lavoro di chi collabora a editoria, università, scuola, ricerca – e a tutte le altre inziative che delineano il popolo del “cognitariato” – costituiscono un’anticipazione di movimenti più vasti, pronti a investire il mondo del lavoro tutto. PrecarieMenti è uno spazio dedicato a tutti i lavoratori precari che operano tra istruzione, ricerca ed editoria. Il dibattito di queste ultime settimane (riportato sulle pagine di Carmilla) è sfociato in questa iniziativa di informazione e rete partecipative, grazie all’opera di Serena Adesso, Claudia Boscolo, Silvia Casilio, Valentina Fulginiti, Simone Ghelli, Barbara Gozzi, Gianluca Liguori e Domenico Marino. Qui la presentazione dell’iniziativa. Collaborazioni, testimonianze e commenti sono un contributo indispensabile: la mail della redazione è precariementi@gmail.com.

Share