di Gioacchino Toni

Risulta difficile scrivere queste poche righe per comunicare l’improvvisa morte di Marco Melotti. Compagno di tante battaglie, animatore della rivista Vis-à-Vis Quaderni per l’Autonomia di Classe, Marco è stato davvero una delle menti più lucide del movimento antagonista di questo paese. Difficile, troppo difficile stendere in questo momento anche solo qualche riga in più; troppo è il dolore per la perdita. Magari, col tempo, sarà possibile farlo, ma non ora.
Ciao Marco, con la tua scomparsa per molti di noi nulla sarà più come prima.
Gioacchino Toni

[Brutti tempi questi, se ne va troppa gente di cui avremmo avuto un gran bisogno. Mi associo, assieme all’intera redazione di Carmilla, al dolore di Gioacchino per la scomparsa di Marco: un amico, un fratello, un grande, grandissimo compagno.] (Valerio Evangelisti)

Share